In alimentazione, Benessere

Lo zenzero è una pianta con numerose proprietà curative e benefiche per il nostro corpo. Ecco perché è importante consumarlo con buona frequenza.

Apprezzato per il suo sapore deciso e intenso, lo zenzero è una radice nota per le sue numerose proprietà benefiche che può essere utilizzata e consumata in diversi modi. Oltre che sotto forma di radice, si può trovare in polvere, come olio essenziale o come candito per i più golosi. 

Se si assume la radice fresca è consigliato non superare i 30 grammi al giorno, mentre se si consuma la polvere essiccata, il quantitativo giornaliero non dovrebbe superare i 3 grammi. I dosaggi superiori sia sotto forma di radice sia in polvere sono sconsigliati in quanto potrebbero creare bruciori di stomaco, fastidi intestinali o sfoghi cutanei.

Lo zenzero è una spezia digestiva e depurativa che accelera il metabolismo, riduce i gonfiori addominali,. Molto apprezzata anche la sua azione antireumatica e anticellulite. Ecco le 3 principali proprietà dello zenzero:

  1. Anti-infiammatorio: una proprietà nota da secoli e confermata anche dalla medicina moderna. Lo zenzero è un valido alleato in caso di dolori articolari, artrite e disturbi mestruali. In questi casi, è consigliato anche l’olio di zenzero.
  2. Antiemetico: lo zenzero aiuta a placare la sensazione di nausee. Infatti è utilizzato tradizionalmente come rimedio naturale per combattere la nausea gravidica e il mal di mare. Per alleviare certi tipi di dolore, si consiglia di masticare dei pezzetti di radice dopo i pasti o di sorseggiare una tisana a base di zenzero. Se si soffre di digestione difficile o di bruciori di stomaco, è consigliato assumere una tazza di infuso allo zenzero, circa 10-15 minuti dopo i pasti. 
  3. Sedativo-lenitivo della tosse: grazie alle sue note balsamiche, aiuta a combattere la tosse, il mal di gola e i sintomi del raffreddore, specialmente se consumato sotto forma di tisane o infusi. 

Post recenti
Alimentazione sana e crescita muscolare: 10 suggerimenti