In Allenamento, Benessere, Idratazione

Frequentare la palestra con regolarità non è sufficiente. È la qualità degli allenamenti l’unica cosa che conta! Ecco cosa dovresti evitare per un buon workout quotidiano.

“Lunedì mi iscrivo in palestra!” – Ecco una delle promesse più annunciate e meno mantenute ai giorni nostri. E anche quando la voglia di workout ha la meglio sulla pigrizia casalinga, sono molteplici gli errori che commettiamo ogni giorno in palestra. Un po’ per inesperienza, un po’ per disattenzione, le best practice suggerite dai personal trainer rimangono spesso disattese. Ecco perché vogliamo porre l’accento su quelle che sono, a nostro avviso, le peggiori abitudini di molte persone che praticano fitness:

  • Non eseguire il riscaldamento – Sono pochissimi gli sportivi amatoriali che effettuano sempre e con precisione gli esercizi di riscaldamento. In realtà tale fase, che dovrebbe durare tra gli 8 e i 10 minuti, è una delle più importanti dell’intera sessione di workoutin quanto riduce al minimo il rischio di indolenzimenti, contratture e stiramenti muscolari.
  • Non idratarsi a sufficienza –  Oltre a incidere negativamente sulle performance sportive,uno stato di disidratazione, anche se lieve, può provocare spiacevoli disturbi al nostro organismo. Per questa ragione è fondamentale idratarsi prima dell’allenamento, durante e dopo.
  • In palestra troppo o troppo poco– Sebbene la nostra vita frenetica ci costringa a rinunciare spesso alle sessioni di allenamento in palestra, è bene stabilire almeno la frequenza del workoutsettimanale. Ad esempio, allenarsi una sola volta a settimana serve poco. Allo stesso tempo, andare in palestra tutti i giorni risulterebbe troppo stressante per i nostri muscoli, i quali necessitano di adeguati tempi di recupero.
  • Non variare mai il piano di allenamento– Allenarsi con buona frequenza settimanale non è sufficiente per avere risultati soddisfacenti. Conta la qualità dell’allenamento! In tal senso è fondamentale variare gruppi muscolari, tipologia di esercizi, durata e intensità.
  • Troppo recupero tra un esercizio e l’altro– Il giusto riposo tra una serie e l’altra è il vero del fitness! Un recupero troppo lungo rallenta il battito cardiaco, riducendo l’intensità dell’allenamento. Viceversa un recupero troppo breve affaticherà eccessivamente i nostri muscoli. Il tempo di recupero perfetto non esiste, dipende molto dalla tipologia di allenamento e dal gruppo muscolare interessato. Fatevi consigliare dal vostro personal trainer!
  • Saltare lo stretching– Dopo l’ultima faticosa serie del workout giornaliera tutti hanno la tendenza di raggiungere gli spogliatoi in tutta fretta per rilassarsi sotto la doccia. Sbagliato! Prima del meritato relax, è fondamentale dedicare qualche minuto alle attività di defaticamento. Lo stretching ci aiuta a mantenere un buon equilibrio fra tonicità e allungamento muscolare.
Post recenti
Applicazioni per bere più acqua: le 5 migliori da scaricare