In Non categorizzato

L’eccesso di zuccheri nel sangue causa patologie come diabete e obesità, favorisce disturbi cardiocircolatori e aumenta la pressione arteriosa. Proprio come tabacco e droghe, lo zucchero può creare dipendenza.

Il consumo eccessivo di zucchero è una delle cause principali dei più diffusi disturbi di salute. Sebbene l’Organizzazione Mondiale della Sanità ne consigli un’assunzione non superiore al 5% del fabbisogno calorico giornaliero, spesso non sappiamo rinunciare a dolci e bevande gassate. Ma limitare il consumo di zucchero non è semplice in quanto ritroviamo sostanze dolcificanti in almeno il 75% dei prodotti alimentari confezionati in commercio in qualsiasi supermercato. Ecco perché è fondamentale avere delle alternative naturali allo zucchero, privilegiando dolcificanti come la stevia e lo sciroppo d’agave.

Ecco 7 buoni motivi per limitare il consumo di zucchero:

#DIABETE

Più zucchero consumiamo più rischiamo di contrarre malattie come il diabete. Il nostro organismo infatti, appena recepisce lo zucchero, rilascia nel sangue l’insulina, un ormone che ripristina il regolare livello di zucchero nel sangue. Ma se il contenuto di zuccheri recepito è troppo elevato, l’insulina prodotta non è sufficiente a svolgere le sue abituali funzioni. Per inquadrare il problema a livello internazionale, basti pensare che l’OMS ha recentemente rivisto le sue previsioni: nel 2030 ci saranno nel mondo oltre 360 milioni di malati di diabete.

 

#OBESITÀ

Una delle manifestazioni più evidenti dell’eccesso di zucchero nella nostra alimentazione è l’aumento del grasso corporeo, con tutti i problemi legati all’obesità che ne derivano. Tuttavia è proprio l’incremento di peso che ci aiuta a prendere coscienza della nostra cattiva alimentazione e ci spinge a limitare il consumo di cibi confezionati e bevande zuccherate.

 

# PRESSIONE ARTERIOSA

Pressione alta? Colpa del sale! Sì, ma non solo. Anche il consumo eccessivo di zucchero influisce in maniera decisiva sulla nostra pressione arteriosa. Tale disturbo colpisce oltre 10 milioni di persone, delle quali solo una su quattro è in grado di moderarlo e tenerlo sotto controllo.

 

# DANNI AL COLESTEROLO

Si chiama metilgliossale ed è uno zucchero, derivante dal glucosio, che può generarsi nel nostro organismo e trasformare il cosiddetto “colesterolo buono” (HDL), privandolo delle sue peculiari capacità di contrasto e protezione da quello “cattivo” (LDL). Più alti sono i livelli di metilgliossale nel sangue, maggiori sono i rischi per la nostra salute (diabete e problemi cardiocircolatori).

 

# CUORE

Secondo diversi studi internazionali, le persone che ottengono dallo zucchero il 17-20% delle proprie calorie giornaliere hanno il 38% di probabilità in più di avere malattie cardiovascolari gravi. I ricercatori statunitensi del “Centers for disease control and prevention” di Atlanta hanno individuato nel saccarosio uno degli ingredienti più nocivi pe la  nostra alimentazione.

 

# DIPENDENZA

Esattamente come alcool e droghe, lo zucchero può creare dipendenza. Il nostro cervello tende a richiederne sempre con maggiore frequenza e quantità, sviluppando nei soggetti dipendenti, delle reazioni molto simili alle crisi di astinenza.

 

# MEMORIA

È stato scientificamente provato che un consumo indiscriminato di zucchero peggiori la nostra memoria. Alcuni ricercatori dell’Università di Scienza Medica di South Wales,  a Sidney, sostengono che grandi quantità di zuccheri assunti in periodi limitati di tempo provochino deficit permanenti alle nostre facoltà mnemoniche.

 

Post suggeriti
X
Benvenuto su iobevofit
Chatta con noi, o lascia i tuoi contatti e parla con un operatore.
Prenota una richiamata
IoBevoFIT_Stop alla plastica usa e getta in EuropaIoBevoFIT - 5 consigli per prevenire i crampi muscolari